PSALLITE

[vc_row no_margin=”true” padding_top=”0px” padding_bottom=”0px” border=”none”][vc_column width=”1/1″]

Giovanni Pierluigi da Palestrina, massimo esponente del Cinquecento e della scuola polifonica romana rinascimentale, è l’autore di punta di questo raffinato concerto sacro durante il quale si può ascoltare un florilegio di composizioni religiose all’interno di una serata intitolata Psallite, antico invito liturgico al canto salmodico. L’obiettivo è mettere a confronto scuole di musica sacra della grande tradizione italiana, attraverso l’ascolto di alcuni brani polifonici, da Palestrina, appunto, a Francesco Durante, il compositore napoletano diventato pupillo di Alessandro Scarlatti. Ma si possono anche scoprire creazioni di autori praticamente sconosciuti, come il pugliese Antonio Pansini, lo spagnolo Tomás Luis de Victoria e il bolognese Girolamo Cavazzoni, contemporaneo di Palestrina e molto abile nell’alternare la severità contrappuntistica con la fantasia della Toccata, sino a rivelare un’immediatezza d’espressione dell’arte organistico-liturgica che si affermerà con Frescobaldi.

Programma

Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525-1594)
Mottetti a 4 e 6 voci
Sicut cervus (prima et secunda pars)
Viri galilaei (prima et secunda pars)

Tomas Luis de Victoria (1548-1611)
Taedet animam meam
Requiem a 4 voces (1583)
– Introitus
– Kyrie

Girolamo Cavazzoni (1520-1577)
Magnificat primi toni (in alternatim)

Antonio Pansini (1703-1791)
Miserere a quattro voci con organo obbligato

Francesco Durante (1684-1755)
Messa secondo lo stile Prenestino senza veruno stromento
– Kyrie
– Gloria

•• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• ••

Cappella Musicale Corradiana
direttore Antonio Magarelli


Selezione di immagini dal concerto di Bari

foto di Massimiliano Alongi e Sara Tamborra

[/vc_column][/vc_row][g-gallery gid=”2531″]