OH, LACRIME

L’amore può rendere folli e deliranti. E i musicisti hanno tratto profonda ispirazione dal dolore dei cuori infranti soprattutto durante l’epoca Barocca, dai suoi albori sino alla fase del tardo-illuminismo cui, per esempio, il Così fan tutte di Mozart legittimamente appartiene. Ma bisogna guardare indietro, sino a Claudio Monteverdi, uno dei grandi maestri del madrigale e della disillusione amorosa, per avere un quadro chiaro dell’argomento. Tuttavia, non si possono trascurare Giovanni Felice Sances, il cantante e compositore che fu tenore nella cappella dell’Imperatore Ferdinando II d’Asburgo, e una contemporanea dell’autore del Combattimento di Tancredi e Clorinda, la misconosciuta cantante e compositrice veneta Barbara Strozzi, figlia illegittima del poeta e librettista Giulio Strozzi, nonché autrice di diversi madrigali, e negli ultimi anni oggetto di numerose riscoperte, anche per mano di musicisti trasversali come Uri Caine e Paolo Fresu.

Programma

Giovanni Felice Sances (1600 – 1679)
Pianto della Madonna

Claudio Monteverdi (1567 – 1643)
Et è pur dunque vero

Pierre Sandrin (c. 1490 – c. 1561)
Doulce Memoire con diminuzioni per la Viola nello stile di F. Rognoni

Luzzasco Luzzaschi (1545 – 1607)
T’amo mia vita

Barbara Strozzi (1619 – 1677)
Eraclito Amoroso

Johann J. Froberger (1616 – 1667)
Fantasia sopra Sol La Re

Antonio Bertali (c. 1605 – 1669)
Sonata n.2 (Partiturbuch, Gotha)

Clément Janequin (c. 1485 – 1558)
Toutes les nuits con diminuzioni per la Viola

Giovanni Felice Sances
Lagrimosa beltà in Ciaccona

•• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• ••

Prothimia Ensemble

Victoria Cassano soprano

Luca Alfonso Rizzello violino e viola

Giulio Quirici tiorba e chitarra barocca

Gilberto Scordari organo