Looking For Bach

[vc_row no_margin=”true” padding_top=”0px” padding_bottom=”0px” border=”none”][vc_column width=”1/1″]

TASTIERE BEN TEMPERATE

 Enrico Baiano clavicembalo, clavicordo e fortepiano

Sommo capolavoro di Bach, il Wohltemperierte Klavier è conosciuto in italiano come Clavicembalo ben temperato. In realtà la traduzione esatta è Tastiera ben temperata.
Bach, infatti, scrisse questi Preludi e le Fughe in tutte le tonalità pensando soprattutto al clavicembalo, ma è evidente che quel “Klavier” apra le porte ad esecuzioni su ogni strumento a tastiera.
E, infatti, Enrico Baiano, oggi considerato uno dei più completi ed interessanti interpreti sulla scena della musica antica per il suo approccio interpretativo nel quale si combinano sapientemente rigore storico-stilistico, libertà espressiva e grande virtuosismo, propone, dal libro primo del Clavicembalo ben temperato, una vasta selezione di Preludi e Fughe alternandosi al clavicembalo, al fortepiano e al clavicordo costruiti partendo da strumenti storici.
Il titolo di Clavicembalo ben temperato deriva dal proposito che Bach si prefiggeva di mostrare i vantaggi del “temperamento equabile”, cioè dell’accorgimento che sostituisce al sistema musicale pitagorico per quinte naturali, un sistema in cui l’ottava risulta divisa in dodici semitoni uguali.
Il primo libro fu completato nel 1722 durante il periodo di Köthen, come precisa l’autografo conservato nella Deutsche Staatsbibliothek di Berlino.
Baiano ne esegue alcuni estratti con la sua non comune capacità di sfruttare le risorse timbriche ed espressive dei vari strumenti, abilità che permette al musicista napoletano di realizzare crescendo, diminuendo, cantabilità ed effetti orchestrali rendendo ogni concerto un evento.

VISITA GUIDATA, UN’ORA PRIMA DEL CONCERTO

Programma

Johann Sebastian BACH (1685-1750)
Preludi e fughe dal Clavicembalo Ben Temperato,  Libro Primo

Preludio e fuga I in Do Maggiore BWV 846(1)

Preludio e fuga II in do minore BWV 847(2)
Preludio e fuga III in Do diesis Maggiore BWV 848(2)

Preludio e fuga IV in do diesis minore BWV 849(1)
Preludio e fuga X in mi minore BWV 855(1)

Preludio e fuga VII in Mi bemolle maggiore BWV 852(2)

* * * * * * * *

Preludio e fuga VI in re minore BWV 851(3)
Preludio e fuga XIV in fa diesis minore BWV 859(3)

Preludio e fuga XVIII in sol diesis minore BWV 863(1)
Preludio e fuga XIX in La Maggiore BWV 864(1)

Preludio e fuga VIII in re diesis minore BWV 853(2)
Preludio e fuga XV in Sol Maggiore BWV 884(2)

1 fortepiano costruito da Ugo Casiglia (Palermo), copia da Gottfried Silbermann 1749
2 clavicembalo costruito da Olivier Fadini (Parigi), ispirato a Etienne Blanchet 1733
3 clavicordo costruito da Ugo Casiglia, copia da Ernst Frederici 1748

•• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• •• ••