Doulce Mémoire

[vc_row no_margin=”true” padding_top=”0px” padding_bottom=”0px” border=”none”][vc_column width=”1/1″]

La celebre Chanson di Pierre Sandrin, Doulce Mémoire, è una delle melodie più frequentate da compositori e strumentisti del Rinascimento. Nel concerto è utilizzata come pretesto ideale per ritrovare lo spirito di una stagione straordinaria della musica europea, mediante una ricomposizione delle sue prassi esecutive più qualificate: l’esaltazione della danza, l’utopia dell’imitazione della voce umana, l’affresco delle coloriture; e su tutto questo la sfida più alta dello spirito improvvisativo, tanto centrale nelle prassi dei maestri antichi quanto poco frequentata nelle esecuzioni odierne.
Doulce Mémoire gioca con alcuni dei temi maggiormente ricorrenti nella poesia per musica fra Rinascimento e Barocco, veri e propri luoghi dell’anima in cui ritrovare quello spirito. Il nome dell’ensemble è un omaggio alla celebre famiglia di musicisti italiani che, emigrando in Inghilterra, introdussero lì la viola da gamba, che sarebbe poi diventato lo strumento più amato, insieme al liuto, nel paese oltremanica.
Ma in questo itinerario è capitato di trovare, vicinissimi ai gioielli del canto antico, alcuni modi e stilemi sorprendentemente familiari: così si affaccia la tentazione di proporre con gli strumenti del passato alcune meraviglie della canzone moderna: una giravolta della memoria che inverte le prospettive fra passato, presente e futuro.

Programma della serata

INGHILTERRA
Alfonso Ferrabosco II (1575-1628), Four notes Pavan
John Dowland (1563-1626), Can she excuse my wrongs
John Dowland (1563-1626), The Earle of Essex Galiard
Anonimo inglese (sec. XVII), This merry pleasant Spring

Richard Nicholson (sec. XVII), Cuckoo
Orlando Gibbone (1583-1625), The Silver swan
Anonimo inglese (sec. XVII), When Daphne from fair Phoebus did fly

GERMANIA
Samuel Scheidt (1587-1654), Pavane und Courant
Dietrich Buxtehude (1637-1707), Klag-Lied
Samuel Scheidt (1587-1654), Courant dolorosa

ITALIA
Anonimo (sec. XVI), Padouane
Pierre Sandrin (1490-1560), Doulce mémoire
Diego Ortiz (c1510-1570), Recercadas
Matheo Flecha (1481 – 1553), Teresica hermana
Claudio Monteverdi (1567-1643), Zefiro

[/vc_column][/vc_row]