Il programmaAnimaMeaProgramma.html
I luoghiAnimaMeaLuoghi.html
I protagonistiAnimaMeaProtagonisti.html
DownloadAnimaMeaDownload.html
CreditsAnimaMeaCredits.html

3 e 6 Ottobre, dalle 17.00 alle 22.00

Molfetta , Museo Diocesano

Anima Mea ospita l’esposizione di alcuni lavori di cinque giovani liutai pugliesi:

Daniele Di Gregorio, Piero Pascale, Bruna Samele, Giuseppe Scaramuzzi, Ester Passiatore

Un grazie al loro ingegno, senza il quale non ci sarebbe la musica!


Bruna Samele inizia la sua formazione di liutaia nel  1997 a Modena, dove  studia e lavora per alcuni anni presso la  “liuteria Masetti”.

Nel 2007 si diploma presso la “civica scuola di liuteria” di Milano, dove approfondisce le tecniche di restauro con il maestro Gabriele Negri,  le tecniche di costruzione degli strumenti antichi con il maestro Tiziano Rizzi e frequenta il laboratorio del maestro Federico Gabrielli.


Giuseppe Scaramuzzi inizia la sua formazione di liutaio nel 1996 a Cremona, dove frequenta la scuola di liuteria “Antonio Stradivari”.

Nel 2001 si trasferisce a Bologna per approfondire le tecniche di ebanisteria. Dal 2006 si dedica alla costruzione di strumenti a pizzico.


Dal 2008 Samele e Scaramuzzi lavorano insieme a Bari dove costruiscono e restaurano strumenti a pizzico antichi e moderni.

Costruiscono chitarre classiche ispirandosi ai progetti dei grandi maestri del passato pur mantenendo un gusto ed uno stile personale. Per la costruzione di copie di strumenti antichi, si basano sui rilievi di strumenti conservati nei musei, o, nei casi più fortunati, dai rilievi che personalmente fanno su strumenti originali.


Ester Passiatore si è formata presso la “Civica Scuola di Liuteria” di Milano dove si è diplomata nella costruzione di strumenti ad arco nel 2008. Ha frequentato corsi di restauro e verniciatura con il Maestro Hans Nebel e corsi di scultura con la Maestra Gesina Liendmeier.Ha frequentato la bottega dell’archettaio Fausto Cangelosi a Firenze dove ha imparato rudimenti per la manutenzione di archi moderni e barocchi.

Da cinque anni lavora a Milano nel laboratorio del Maestro Carlo Chiesa, noto esperto di liuteria antica, come collaboratrice nella costruzione di strumenti nuovi e nel  restauro di strumenti  antichi. Ha un suo laboratorio  a  Bari dove si occupa della costruzione e restauro di strumenti ad arco moderni e barocchi: violini, viole, violoncelli, viole da gamba.


Piero Pascale si è formato presso la scuola di Liuteria di Bisignano (CS) dove si è diplomato nel ’98 sotto la guida dei maestri Ragghianti e De Bonis. Si occupa della costruzione, ripristino funzionale e restauro conservativo di  chitarre elettriche, bassi elettrici, chitarre acustiche, bassi acustici, chitarre classiche.
Inoltre di dedica al restauro di strumenti storici destinati alla musealizzazione e alla costruzione e manutenzione di strumenti classici. Collabora con alcuni tra i più importanti musicisti della scena locale e nazionale (sia per produzione di strumenti custom che per la manutenzione e cura di strumenti plurimarche):
Pino Mazzarano, Rocco Zifarelli, Gigi Lorusso, Giovanni De Pasquale, Andrea De Pasquale, Giuliano Vozella, Piero Paciullo, Vito Losito, Nico Loseto, Daniele Trent, Alessandro Donadei, Joe Belviso, Nicky Belviso, Max Monno, Alex Milella, Alberto Parmegiani, Gianluca Fraccalvieri, Gianni Vancheri, Vito Ottolino, Giuseppe De Trizio, Beppe Sequestro, Pasquale Ninni e molti, molti altri...


Daniele Di Gregorio Diplomato nel 1999 presso il C.R.F.P. di Bisignano (CS) sotto la guida dei maestri liutai Gabriele Carletti e Fiorenzo Copertini Amati con i quali porta avanti un costante lavoro di aggiornamento.

Contemporaneamente svolge la sua attività di costruttore di strumenti per quartetti classici, moderni e barocchi, e di restauro di strumenti a corda.

MANUFATTI PER LA MUSICA

Mostra - Mercato di 5 giovani liutai pugliesi